• DIGITAL TRANSFORMATION

    Gestione del sovraccarico di dati nell'economia on-demand

    Il paradosso dei dati, basato sullo studio condotto da Forrester Consulting per conto di Dell Technologies, cerca di scoprire cosa impedisce alle aziende di trasformare i dati in informazioni utili.

    • Il sovraccarico di dati è diventato un ostacolo significativo per la trasformazione

      Il Digital Transformation Index 2020 di Dell Technologies ha rivelato che "il sovraccarico di dati e l'impossibilità di estrarre informazioni da essi" costituiscono il terzo ostacolo principale alla Digital Transformation, all'11° posto nel 2016. Per scoprire cosa impedisce alle organizzazioni di utilizzare i propri dati, Forrester ha intervistato i leader di 4.036 responsabili delle strategie dei dati e in oltre 40 posizioni.

    • L'economia on-demand genera un enorme afflusso di dati

      Pur costituendo il maggior asset di un'organizzazione, è possibile che i dati diventino paradossalmente il più grande ostacolo alla trasformazione. Questa probabilità aumenta poiché l'espansione dell'economia on-demand genera un'enorme quantità di dati, compresi nuovi tipi in nuove posizioni, e alimenta le aspettative di elaborazione dei dati in movimento in tempo reale. 

    • La ricerca rivela i principali paradossi dei dati:

    • decorativo

      Le aziende credono di basarsi sui dati, ma non attribuiscono priorità al loro utilizzo all’interno dell'organizzazione.

    • decorativo

      Le aziende necessitano di più dati, ma ne hanno una quantità maggiore di quella che possono gestire attualmente.

    • decorativo

      Molti credono nei vantaggi della soluzione aaS, ma solo alcuni sono passati a un modello simile.

    • Le aziende desiderano più dati di quelli che possono gestire

      Il 67% delle aziende afferma di disporre di un numero sempre maggiore di dati rispetto alle capacità attuali1. Tuttavia, l'analisi è in ritardo rispetto alla domanda. Il numero di aziende che dichiarano di analizzare più dati equivale solo alla metà di quelle che hanno riscontrato un aumento della domanda di dati.


    • Le aziende stanno sopravvalutando l'identità dei loro dati

    • Il 66%

      delle aziende si considera un'organizzazione basata sui dati, ma solo...1             

    • Il 21%

      tratta i dati come valore economico e attribuisce priorità al loro utilizzo in tutta l'azienda.1

    • Valutazione della disponibilità dei dati delle aziende

      Per aiutare le aziende a navigare nell' economia on-demand in espansione, Forrester ha valutato la disponibilità dei dati degli intervistati in base alla loro capacità tecnica di gestire e analizzare i dati, alla cultura dei dati e alle competenze su questi ultimi. Il risultato? La maggior parte delle aziende ha ottenuto risultati scarsi, con punteggi bassi a livello di capacità tecnica e di cultura. 

    Risultati globali 2021

    Neofiti

    Tecnici

    Appassionati

    Campioni

    Processi/tecnologia di alto livello

    Processi/tecnologia di basso livello

    Competenze/cultura di alto livello

    Competenze/cultura di basso livello

    • Le barriere per scoprire il vero valore dei dati

      Vi sono molti ostacoli per migliorare l’acquisizione, l’analisi e l’utilizzo dei dati per informazioni utili. I principali ostacoli al raggiungimento dell'eccellenza dei dati sono:


    • La creazione della cultura orientata ai dati è fondamentale

      La scoperta delle informazioni dai dati richiede le competenze e la cultura giuste. Per ottenere la cultura orientata ai dati, gli intervistati apportano queste modifiche oggi stesso, creando al contempo strategie per il futuro:

      • decorativo

        Oggi

        • Fornire formazione e certificazioni per l'alfabetizzazione dei dati

        • Impostare gli obiettivi di sviluppo personale basati sui dati

        • Creare team interfunzionali e solidi processi di QA per garantire la trasparenza dei dati
      • decorativo

        In futuro

        • Incentivare i dipendenti a innovare con i dati e l'analisi

        • Trattare i dati come valore economico e attribuire priorità al loro utilizzo nei ruoli aziendali

        • Eseguire iniziative volte a promuovere la democratizzazione dei dati
    • Investimenti nella tecnologia per automatizzare e scalare

      Le aziende hanno inoltre bisogno della tecnologia e dei processi giusti per gestire il valore economico dei dati. Per colmare il divario dei dati, gli intervistati hanno intenzione di investire nelle seguenti aree nei prossimi 1-3 anni:

    • Sfruttare il potenziale del modello as-a-Service

      Anche se attualmente solo il 20% delle aziende ha effettuato la transizione della maggior parte delle applicazioni e dell'infrastruttura al modello as-a-Service, gran parte di esse prevede un percorso in avanti1. Lo studio suggerisce che le aziende risvegliano il proprio interesse verso i vantaggi dell’as-a-Service:

    • Diventare un'azienda “data-first”, “data-anywhere”

      Sebbene l'economia on-demand stimoli una crescita dei dati senza precedenti, è anche la via per offrire alle aziende l'agilità, le risorse e la flessibilità necessarie per trasformare il carico di dati nel vantaggio per i dati.

      Con la tecnologia intesa come grande livellatore, ogni azienda può operare in posizione privilegiata e sfruttare l'immenso valore dell’espansione massiccia dei dati.


    • 1Fonte: studio commissionato a maggio 2021, "Unveiling Data Challenges Afflicting Businesses Around The World", condotto da Forrester Consulting per conto di Dell Technologies. Base: 4.036 direttori + decisori responsabili dei dati e delle relative strategie in Nord America, Europa, Asia, Pacifico e Giappone, Grande Cina o America Latina.