La responsabilità sociale in azienda: solo una moda o un reale beneficio

Responsabilità sociale è un termine molto in voga negli ultimi anni. In particolare è un concetto che è diventato parte del gergo e delle strategie di imprese grandi e piccole con l’acronimo CSR (Corporate Social Responsability). L’idea che le aziende, e non solo gli stati si occupino dell’aspetto sociale e del bene comune non è intuitivo. Lo scopo di un’azienda dovrebbe essere quello di massimizzare il profitto e dunque il ritorno per i propri azionisti.

Tuttavia, se l’orizzonte temporale è valutato su un periodo sufficientemente lungo, l’azienda deve considerare, per continuare a crescere e prosperare, non solo il ritorno dei propri  azionisti (shareholders in iglese), ma anche di tutte le altre persone che in qualche modo sono impattate dall’operato dell’impresa stessa (gli stakeholders), siano essi clienti, dipendenti, fornitori o persone che fanno parte della comunità nella quale l’impresa.

Infatti, sul lungo periodo operare in modo non etico o non in linea con il rispetto dell’ambiente e delle persone determina ricadute non trascurabili che finiscono per impattare su margine e profitto dell’impresa.

Al contrario, un’azienda che si comporta in modo socialmente responsabile ha dei benefici tangibili immediati.

Innanzitutto un miglioramente della propria immagine pubblica e del riconoscimento del proprio brand.  Questo avviene anche attraverso una copertura da parte dei media sulle iniziative che hanno un impatto sociale positivo. Come conseguenza questa immagine pubblica responsabile migliora il fatturato. Infatti, la fascia di clienti attenta alla responsabilità sociale delle aziende sta crescendo, in particolare l’ingresso dei millenials, sensibili a questi temi, nel mondo dei consumatori. Diversi studi dimostrano come una percentuale sempre più alta di consumatori decida consciamente di non acquistare prodotti da aziende che non abbiano un DNA di responsabilità sociale, e spesso anzi ne fanno pubblicità negativa attraverso i loro profili social. Al contrario oltre il 55% dei consumatori è disposto a pagare di più i prodotti che arrivano da aziende sostenibili.

Un secondo effetto positivo della responsabilità sociale è la capacità di motivare maggiormente i propri dipendenti e di attrarre e trattenere talenti più a lungo. Le stesse persone, che come consumatori scelgono le aziende socialmente responsabili, quando offrono le lore competenze  come dipendenti cercano per prime le aziende che hanno un’anima e nel cui operato ci si possano identificare.

Naturalmente anche gli investitori non sono insensibili a questi aspetti. Finanziare business con una reputazione solida e una buona immagine dà maggiori garanzie di ritorno sul lungo periodo e quindi le aziende socialmente responsabili hanno un accesso facilitato alle risorse finanziarie.

Infine, la responsabilità sociale porta inziative che riducendo gli sprechi, siano essi di energia o di materie prime, producono un effetto diretto sulla riduzione dei costi.

Per queste ragioni oggi il 93% delle 250 maggiori aziende del mondo ha un report annuale sulla sostenibilità e il tema della Corporate Social Responsability è ritenuto di tale importanza da avere ruoli in azienda focalizzati esclusivamente su questi aspetti.

Anche Dell Technologies ha reso la responsabilità sociale un tema di grande attenzione aziendale. Partendo dalla propria missione – guidare il progresso dell’umanità – Dell Technologies è impegnata in modo concreto sulla responsabilità sociale lungo 3 filoni: favorire l’inclusione di ogni diversità, migliorare la vita delle persone attraverso la tecnologia, promuovere la sostenibilità.

Questo impegno ha permesso a Dell Technologies di guadagnare importanti riconoscimenti come il Gold Award per il recycling da parte dell’Agenzia per la protezione dell’Ambiente degli Stati Uniti e di essere riconosciuta per 5 ani consecutivi come “World’s most Ethical Company” da Ethisphere.

Un esempio concreto di come business e bene comune possano andare di pari passo con successo.

Per maggiori informazioni consulta:

Federico Suria

About the Author: Federico Suria

RSD Enterprise, North West Italy & CSR lead