Dell EMC Multi Cloud e VMware Data Protection: le soluzioni per migliorare la customer experience tenendo i costi sotto controllo

Le applicazioni tradizionali, le applicazioni native cloud e i dispositivi IoT /edge stanno generando uno tsunami di dati residenti in più cloud che devono essere protetti in modo efficace. Con nuovi prodotti e funzionalità di protezione sia in ambito cloud che fisico, Dell EMC e VMware possono ampliare ulteriormente la tua capacità di ottenere un’ambiente di data protection più semplice, in locale e nel cloud.

Le soluzioni Data Domain e Data Protection Suite (DPS) forniscono una protezione dei dati completa. I nuovi aggiornamenti sono progettati per aiutarvi ad abbracciare la protezione dei dati nel cloud, aumentare l’efficienza IT con miglioramenti di gestione e virtualizzazione.

Nuovi miglioramenti in ambito cloud: migliore scalabilità, supporto l’object storage, gestione dell’hybrid

  1. La soluzione Data Domain Virtual Edition (DD VE) 4.0 offre ora una scalabilità e un rapporto costi / efficacia senza precedenti per il software-defined protection storage in Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure e VMware Cloud in ambienti AWS. DD VE sfrutta la potenza di DD OS ed è disponibile per l’esecuzione on-premises o nel cloud con DPS. Questa soluzione software può essere scaricata, implementata e configurata in pochi minuti. Con DD VE 4.0, è possibile scalare fino a 96 TB per le istanze DD VE su AWS, Azure o VMware Cloud, che consente di proteggere una più grande quantità di dati deduplicati direttamente nel cloud. La capacità può essere facilmente spostata tra distribuzioni cloud, istanze virtuali e / o posizioni e può essere acquistata con incrementi di 1 TB. Questa flessibilità consente ai clienti di aumentare la capacità come richiesto dal business.DD VE 4.0 può eseguire il backup tramite il più economico object storage, offrendo maggiore efficienza e un costo inferiore di protezione. Eseguendo DD VE con DPS nel cloud, i nostri clienti possono sfruttare una soluzione software-to-deployment di semplice implementazione che renderà più semplice e conveniente la protezione delle applicazioni nel cloud.
  2. I miglioramenti della gestione moderna per Data Domain e Data Protection Suite sono progettati per semplificare ulteriormente e migliorare le operazioni indipendentemente dal fatto che si stiano proteggendo i dati nel cloud o nel data center. Una funzionalità estremamente richiesta in DD OS 6.1.2 è la capacità di gestire le distribuzioni di Data Domain in locale e nel cloud insieme. Questa gestione ibrida riduce i costi operativi nell’ambiente e potenzia l’intera organizzazione IT con informazioni chiave.

La Data Protection Suite ha inoltre migliorato la gestione moderna del software e dello storage di data protection semplificando l’esperienza di backup e ripristino di immagini, applicazioni e file system VMware con un’interfaccia utente HTML 5 avanzata.

  1. Data Domain Cloud Disaster Recovery (CDR) è stato migliorato per la consistenza applicativa in caso di disaster recovery in ambiente cloud AWS, oltre al ripristino su VMware Cloud su AWS. DD CDR consente di risparmiare sui costi CAPEX riducendo la necessità di creare data center aggiuntivi per il disaster recovery e con queste nuove implementazioni migliora ulteriormente la redditività delle opzioni di disaster recovery del cloud pubblico.
  2. Cloud Snapshot Manager, per l’offerta SaaS, ora si estende a Microsoft Azure come soluzione multi-cloud, rendendo più facile per i clienti proteggere i carichi di lavoro del cloud pubblico sia in AWS che in Azure. I clienti possono scoprire, orchestrare e automatizzare rapidamente la protezione dei carichi di lavoro su più cloud e regioni in base a policy per backup e disaster recovery, utilizzando uno strumento SaaS che non richiede installazione o infrastruttura.
  3. Data Domain Cloud Tier ha ulteriormente ridotto il numero delle transazioni per la conservazione a lungo termine aumentando la dimensione dell’oggetto scritto nel cloud. Inoltre, l’utilizzo dello storage dei dati è stato migliorato grazie alla stretta integrazione con Virtustream Storage Cloud e Dell EMC ECS. Come opzione a costo inferiore per DD Cloud Tier, il nuovo supporto per AWS Infrequent Access e Azure Hot Blob Storage (incluso Government Cloud) è stato aggiunto al numero di cloud pubblici e privati ​​supportati per la long-retention dei dati nel cloud.
  4. VMware vCloud Director e Dell EMC Data Protection Suite hanno notevolmente migliorato la loro integrazione, rendendo più semplice per i service provider fornire congiuntamente VMware e Data Protection-as-a-Service. La nostra integrazione principale di VMware estende la protezione dei dati all’interfaccia utente tenant di vCloud Director. Ciò elimina la necessità di un portale Backup-as-a-Service separato. Ora i fornitori di servizi cloud con ambienti VMware multi-tenant possono offrire ai propri clienti una protezione dei dati solida e integrata con un’esperienza utente best-in-class. Inoltre, i fornitori di servizi ei loro clienti traggono vantaggio dal comprovato basso costo operativo di Dell EMC Data e da un’elevata scalabilità e prestazioni.

Ulteriori miglioramenti per il recovery, l’automation e il coverage

Inoltre, i nuovi miglioramenti di Data Domain e DPS offrono ai clienti migliori funzionalità di recupero, automazione e virtualizzazione, tra cui:

  • DD OS 6.1.2 migliora le prestazioni sfruttando una cache di dati avanzata quando si accede e si ripristina istantaneamente la VM. Le convalide dei backup e i backup test / dev sono ora resi ancora più efficienti con un aumento di IOPS pari a 4x: Data Domain può ora fornire fino a 40.000 IOPS con meno di 20 millisecondi di latenza utilizzando DPS. Coloro che sfruttano DPS troveranno anche più facile trovare e ripristinare i file tramite la ricerca a livello di file.
  • Self-Service con SLO Compliance Automation è stata ampliata a Oracle nell’ultima versione di DPS. La protezione self-service ad alte prestazioni per i database Oracle include ora automazione basata su regole, governance e conformità SLO controllate dal team di backup, in modo che possano garantire che i dati mission-critical siano supportati dai DBA in conformità con le policy aziendali.

  • I miglioramenti delle prestazioni di Hyper-V in DPS sono stati implementati utilizzando la tecnologia di tracciamento dei blocchi di modifiche di Microsoft.
  • DD VE ha ampliato il proprio ecosistema dell’hypervisor per includere il supporto per KVM, oltre a EXS e Hyper-V.
  • Il plug-in DD Boost File System (BoostFS) è stato ora esteso per supportare le applicazioni Windows oltre a Linux.

Con molti miglioramenti delle nostre offerte di Data Domain e Data Protection Software, Dell EMC continua a guidare l’innovazione senza compromessi. Assicurati che la tua organizzazione sia completamente protetta scegliendo la soluzione n. 1 di Dell EMC. Ora è il momento perfetto per connettersi con il rappresentante locale per l’acquisto di nuove distribuzioni o l’aggiornamento per completare la soluzione EMC Data Protection di EMC per sfruttare tutti questi annunci e le nostre funzionalità complete di protezione dei dati cloud.

Paolo Lossa

About the Author: Paolo Lossa

Head of Sales, Data Protection Italy